lagercopIl libro di Fabio Galluccio “I lager in Italia. La memoria sepolta nei duecento luoghi di deportazione fascisti” (edito nel 2002 da Nonluoghi e disponibile qui sotto in formato elettronico) è il frutto dell’indignazione e della passione di fronte alla scoperta di pagine neglette di un passato scomodo che in qualche modo si riverbera nel presente. È un libro sui generis: più che un saggio storico un diario di viaggio nella memoria tragica delle leggi razziali e nel territorio che ha ospitato i luoghi della vergogna. Luoghi nella gran parte dei casi dimenticati: caserme, ex conventi, ville fatiscenti, sedi di vari istituti oggi non ricordano neanche con una misera targa l’orrore che si consumò tra quelle mura.

Continua a leggere