Warning: Parameter 2 to wp_hide_post_Public::query_posts_join() expected to be a reference, value given in /web/htdocs/www.nonluoghi.info/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 286

Oggi e domenica prossima i cittadini della Repubblica francese sono chiamati alle urne per l’elezione dei consigli dipartimentali, gli enti di area vasta. Le Province, insomma.
In Italia la “riforma” approvata l’anno scorso, fortemente voluta e propagandata dal premier Renzi, ha cancellato il diritto dei cittadini di eleggere i consigli provinciali.
Le “nuove” Province non elettive italiane sono state elette nell’autunno scorso dai consiglieri comunali, che in realtà erano semplicemente chiamati a dare attuazione ad accordi trasversali fra i partiti che si sono spartiti consiglieri e presidenti provinciali.
Nel frattempo, prende corpo il grande caos funzionale derivante dalla gestione dei servizi e del personale delle Province.
Ora anche la “riforma” del Senato cancella il diritto di voto dei cittadini.
Può una democrazia mortificare in questo modo la partecipazione popolare e la rappresentanza? Sì, può.
Vedi anche alla voce “riforma della legge elettorale”.
Ai cittadini si consentirà solo di esprimersi con un sì o un.no referendari sulla riforma costituzionale che inventa un Senato delle Regioni come paravento di un’operazione neocentralista che cancella le Province, depotenzia le Regioni, archivia ogni prospettiva federalista.
Se tutto andrà bene, il giovane rottamatore additerà come vecchi conservatori e gufi, tutti quelli che obietteranno che concentrare tutto il potere nel governo ci allontana da un’idea di democrazia dinamica. Qualcuno preferisce la delega.in bianco, fare il pieno di voti e poi non essere disturbato per cinque anni…

nonluoghi

nonluoghi

Questo sito nacque alla fine del 1999 con l'obiettivo di offrire un contributo alla riflessione sulla crisi della democrazia rappresentativa e sul ruolo dei mass media nei processi di emancipazione culturale, economica e sociale. Per alcuni anni Nonluoghi è stato anche una piccola casa editrice sulla cui attività, conclusasi nel 2006, si trovano informazioni e materiali in queste pagine Web.

More Posts

nonluoghi

Questo sito nacque alla fine del 1999 con l'obiettivo di offrire un contributo alla riflessione sulla crisi della democrazia rappresentativa e sul ruolo dei mass media nei processi di emancipazione culturale, economica e sociale. Per alcuni anni Nonluoghi è stato anche una piccola casa editrice sulla cui attività, conclusasi nel 2006, si trovano informazioni e materiali in queste pagine Web.