Warning: Parameter 2 to wp_hide_post_Public::query_posts_join() expected to be a reference, value given in /web/htdocs/www.nonluoghi.info/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 286

[ da www.rosanelpugno.info ]
Tra le battaglie della Rosa nel Pugno, oltre all’abolizione dei finanziamenti alla scuola privata, alla legge sui Pacs, al reddito minimo garantito c’è anche l’abolizione della legge Urbani che prevede pene repressive per chi scarica da Internet file protetti. La richiesta è stata oggetto di un breve esame nel vertice di giovedì sera, ma la Rosa auspica che venga inserita nel programma dell’Unione. Tra gli emendamenti presentati da Emma Bonino a nome della Rosa nel Pugno giovedì sera alla riunione dei segretari dei partiti della Coalizione dell’Unione, oltre alle richieste di inclusione del salario minimo garantito, cancellazione dei finanziamenti pubblici alle scuole private, l’introduzione dei Pacs, e liberalizzazione degli ordini professionali vi era anche la richiesta relativa all’abolizione della “legge 128 del 21 maggio 2004 (detta anche legge Urbani) relativa a interventi per contrastare la diffusione telematica abusiva di materiale audiovisivo”, che prevede la creazione di un vero e proprio apparato repressivo da Stato di polizia contro pratiche di consumo di materiale digitale comuni a milioni di cittadini.

Già contenuta nei 31 punti di Fiuggi adottati nel settembre scorso, la battaglia contro la Legge Urbani risale alla primavera del 2004 quando, a pochi giorni dall’adozione del testo, l’eurodeputato radicale Marco Cappato aveva organizzato una disobbedienza civile “virtuale” per denunciare gli aspetti proibizionisti della legge, scaricando da un sito peer to peer un film nella sala riunioni del Partito Radicale. Qualche giorno dopo Cappato denunciò, con l’aiuto dell’avvocato Veutro, il sito del Ministro dei Beni Culturali Urbani che non si era messo a norma della sua stessa legge.

L’emendamento è stato oggetto di un breve esame, e il tema rimandato a future iniziative specifiche dell’Unione. A tal proposito, Marco Cappato e Marco Perduca (rispettivamente membro della Segreteria e della Direzione della Rosa nel Pugno) hanno espresso l’auspicio che i giorni che separano dalla sottoscrizione del programma possano consentire la maturazione di una più approfondito esame della questione, affinché l’impegno per l’abolizione della legge Urbani sia inserito in programma o comunque fatto proprio da Prodi.

nonluoghi

nonluoghi

Questo sito nacque alla fine del 1999 con l'obiettivo di offrire un contributo alla riflessione sulla crisi della democrazia rappresentativa e sul ruolo dei mass media nei processi di emancipazione culturale, economica e sociale. Per alcuni anni Nonluoghi è stato anche una piccola casa editrice sulla cui attività, conclusasi nel 2006, si trovano informazioni e materiali in queste pagine Web.

More Posts

nonluoghi

Questo sito nacque alla fine del 1999 con l'obiettivo di offrire un contributo alla riflessione sulla crisi della democrazia rappresentativa e sul ruolo dei mass media nei processi di emancipazione culturale, economica e sociale. Per alcuni anni Nonluoghi è stato anche una piccola casa editrice sulla cui attività, conclusasi nel 2006, si trovano informazioni e materiali in queste pagine Web.