di Fabio Galluccio

28 settembre-9 ottobre: Il giorno dopo il blackout nazionale, evento eccezionale, dove il governo è stato totalmente assente (Marzano ha balbettato qualche accusa contro Paesi terzi dopo aver eliminato tutti i tecnici competenti dal suo ministero), il cavaliere pensa bene di fare un appello al paese. A reti RAI unificate, senza minimamente interessare la presidente della RAI e la Commissione di vigilanza, “vende” la riforma annunciata delle pensioni. I sindacati verso lo sciopero generale. Manifestazione unitaria a Roma il 4 ottobre (naturalmente la RAI ha negato la diretta, nonostante l’opposizione della presidente). Anche i no-global scendono in piazza lo stesso giorno. Il cavaliere annuncia che …a nostre spese invierà una lettera a tutti gli Italiani per spiegare la riforma. Del resto anche la Moratti utilizza i nostri soldi per illustrare la sua riforma al Paese. Naturalmente la voragine del debito pubblico aumenta, ma lora fanno campagna elettorale a nostre spese.

Al via la finanziaria basata su condoni edilizi e sanatorie. Un altra denuncia dopo quelle delle ville che sorgono nottetempo nel parco dell’Appia Antica. Nel parco dell’Alta Murgia sono sorti ben 70 capannoni industriali che …attendono il condono. Con buona pace del nuovo “Guardiano (o Attila?) dell’ambiente”, il ministro Matteoli. Molti presidenti delle Regioni, tra cui Bassolino in Campania, stanno iniziamdo ad abbattere costruzioni abusive per evitare lo scempio del condono.

Stop alla legge Bossi-Tremonti sulle Fondazioni bancarie: la Corte Costituzionale ne riconosce l’autonomia.

Gli appartamenti confiscati alla criminalità organizzata vengono utilizzati da ministri della repubblica: lo denuncia il settimanale “Avvenimenti”.

E’ passata sotto silenzio la vera e propria “caccia all’uomo” effettuata a Monselice, in provincia di Padova, dopo l’ordine di sgombero del Laboratorio “No war”. Il sindaco Giorgio Conte e il deputato di AN, Ascierto, dietro l’operazione.
Non dimentichiamo che Ascierto a Genova nel luglio 2001 entrava ed usciva con Fini dalla centrale operativa dei carabinieri.

Perquisite notte tempo case di studenti romani per cercare …spinelli. Si anticipa la riforma sulle droghe leggere che vuole Fini.
Ancora un altro attentato alla libertà: negata l’inizio di una trasmissione in Rai che doveva andare in onda all’una di notte solo perché c’era nel cast Massimo Fini, non gradito al governo.

Legge Gasparri per ben due volte il governo cade su due emandamenti dell’ opposizione. La legge fortunatamente deve ritornare al Senato. Manifestazione davanti a Montecitorio del “Comitato per la libertà e il diritto di informazione”.

Sondaggio “choc” a “Domenica In”: un gioco si trasforma in un plebiscito contro Berlusconi. Si doveva dire “basta” a qualcosa: la gente invia e-mail con “Basta Berlusconi !”

La “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, l’autorevole testata liberal conservatrice tedesca (non un foglio comunista come suole dire il cavaliere) ha preso nei giorni scorsi pesantemente in giro il nostro presidente del consiglio. Berlusconi viene paragonato a Nerone per i suoi canti con il fido “suonator di cetra ” Apicella. Come a dire il premier canta mentre tutto intorno brucia. L’articolo afferma tra l’altro che il premier italiano: “Ha un ghigno da pescecane che ricorda l’ultimo dittatore comunista di Berlino Est, Egon Krenz, e insieme l’umore soft da anchorman di talkshow”.

In un’intervista a Concita De Gregorio di “La Repubblica”, Licio Gelli, afferma “il cavaliere sta attuando il mio piano”.
All’incontro di tutti i capi europei umilia Prodi, facendolo parlare per ultimo.

Durissimo documento dei magistrati contro la riforma del governo: un attacco ai valori della giurisdizione e dell’indipendenza dei giudici. Il 5 novembre “una giornata per la giustizia”.

Tre pacchi bomba: uno al ministero del Lavoro, uno alla Regione Sardegna a Roma e l’altro alla caserma dei carabinieri a Cagliari (nel corso degli ultimi mesi ci sono stati una serie di bombe in Sardegna che naturalmente il ministro Pisanu dimentica) .

Treno deraglia a Bologna: 140 feriti.

Ricordato l’anniversario della strage di Marzabotto dal preidente Scalfaro e dal ministro degli esteri tedesco Fischer. Naturalmente assente il governo.

Fini, dopo aver redatto la Bossi-Fini contro gli immigrati, vuole dare il voto agli extracomunitari regolari nelle competizioni amministrative per isolare la Lega, che sta dando parecchi mal di pancia ad AN e UDC. Arriva subito lo stop del cavaliere, per non rompere con il fido scudiero Bossi.

E’ morto Oreste Del Buono, fondatore di “Linus”, scrittore, traduttore di Gide, Wilde e Maupassant nonche’ curatore di antologie del genere poliziesco di cui era grande appassionato e profondo conoscitore.

Umberto Morra di Lavriano scriveva nel 1924 in “Rivoluzione Liberale”: “Il guaio è che si sta fabbricando un mito con il vuoto, e non ci si incarnano dei bisogni veri, ma delle velleità…”

nonluoghi

nonluoghi

Questo sito nacque alla fine del 1999 con l'obiettivo di offrire un contributo alla riflessione sulla crisi della democrazia rappresentativa e sul ruolo dei mass media nei processi di emancipazione culturale, economica e sociale. Per alcuni anni Nonluoghi è stato anche una piccola casa editrice sulla cui attività, conclusasi nel 2006, si trovano informazioni e materiali in queste pagine Web.

More Posts

nonluoghi

Questo sito nacque alla fine del 1999 con l'obiettivo di offrire un contributo alla riflessione sulla crisi della democrazia rappresentativa e sul ruolo dei mass media nei processi di emancipazione culturale, economica e sociale. Per alcuni anni Nonluoghi è stato anche una piccola casa editrice sulla cui attività, conclusasi nel 2006, si trovano informazioni e materiali in queste pagine Web.